12 febbraio 2016

Una grande esplosione

Sto perdendo le passioni, forse è questo il motivo. Non mi diverte o entusiasma praticamente più niente. Difficile condividere qualcosa con gli altri, quando non si ha proprio nulla da condividere. A parte questo imperterrito estraniamento pressoché totale. Ci vorrebbe una grande esplosione. Un accadimento positivamente deflagrante. Qualcosa che mi trasformi in un proiettile e che mi schizzi via da qui, verso qualcosa di ignoto, se possibile migliore. E invece mi adopero con costanza maniacale affinché nella mia vita non ci siano mai sconvolgimenti o scarti di traiettoria anche minimi.
Resto perennemente sospeso tra il terrore di perdere quel nulla che ho conquistato e l’angoscia che tutto resti come adesso, triste e desolante.

Arturo Folletti

0 commenti:

Posta un commento