31 marzo 2015

Giuseppe Giusti

agenda letteraria
Il 31 marzo 1850, muore a Firenze Giuseppe Giusti


Gino mio, l'ingegno umano
Partorì cose stupende,
Quando l'uomo
ebbe tra mano
Meno libri e più faccende.

(Epigramma a Gino Capponi)

Io mi sono dato a pungere
i vizi, gli errori e le
storture del tempo.

(Cronaca dei fatti di Toscana)

0 commenti:

Posta un commento