18 agosto 2015

Dichiarazione dei diritti in Internet 18/18

La sua utilità

A settembre la Dichiarazione verrà copiata in una maxi-mozione unitaria per il voto in Parlamento. Una volta approvata – ed è molto probabile – verrà consegnata ufficialmente al governo. Che ne farà quello che vorrà, compreso anche ignorarla. Già, perché l’utilità di questo testo è da sempre il suo punto debole, ma in fondo anche la domanda sbagliata. Quel che si doveva dire sul metodo è già stato detto, ora che la carta c’è e può rappresentare un riferimento ideale tutto dipenderà da quanto scenderà per i rami delle norme decise dalla politica e soprattutto dal governo. Esiste una maggioranza trasversale, rappresentata dall’intergruppo per l’innovazione, che garantisce un approccio positivo in aula, ma palazzo Chigi è un’altra cosa. La partita, considerando anche il ruolo marginale del paese nelle contrattazioni globali che contano, si gioca su più tavoli.

0 commenti:

Posta un commento