8 agosto 2015

Dichiarazione dei diritti in Internet 8/18

Art. 5.

(Tutela dei dati personali).

1. Ogni persona ha diritto alla protezione dei dati che la riguardano, per garantire il rispetto della sua dignità, identità e riservatezza.
2. Tali dati sono quelli che consentono di risalire all’identità di una persona e comprendono anche i dati dei dispositivi e quanto da essi generato e le loro ulteriori acquisizioni e elaborazioni, come quelle legate alla produzione di profili
3. Ogni persona ha diritto di accedere ai dati raccolti che la riguardano, di ottenerne la rettifica e la cancellazione per motivi legittimi
4. I dati devono esser trattati rispettando i principi di necessità, finalità, pertinenza, proporzionalità e, in ogni caso, prevale il diritto di ogni persona all’autodeterminazione informativa.
5. I dati possono essere raccolti e trattati con il consenso effettivamente informato della persona interessata o in base a altro fondamento legittimo previsto dalla legge. Il consenso è in via di principio revocabile. Per il trattamento di dati sensibili la legge può prevedere che il consenso della persona interessata debba essere accompagnato da specifiche autorizzazioni.
6. Il consenso non può costituire una base legale per il trattamento quando vi sia un significativo squilibrio di potere tra la persona interessata e il soggetto che effettua il trattamento.
7. Sono vietati l’accesso e il trattamento dei dati con finalità anche indirettamente discriminatorie.

Commento all'articolo

Ben sette commi per questo articolo che è tra i più delicati e fra quelli che a livello teorico potrebbero essere più sollecitati dalle mozioni e dalle leggi italiane dei prossimi anni. Nella relazione finale allegata alla Carta si specifica che l’articolo è pensato per suggerire che occorre che il controllo dei dati non sfugga mai al controllo del titolare, ma le relazioni commerciali (basti pensare alla Cookie Law) non esauriscono la sua portata, fa capolino oltre alla profilazione anche la questione dell’autodeterminazione informativa. Forse un po’ pasticciato.

0 commenti:

Posta un commento