16 febbraio 2016

Oltremodo...

Occasionalmente osservo obliquamente orientato occhi ostinati, occupando ogniqualvolta oasi ordinata, ovattata.
Obiettivamente oziando, oscuro odorose orchidee omaggiate oltretutto odiato Orazio.
Odo offesa, obbligato obbedisco offrendo obolo.
Orgoglioso obietto, oltremodo ossessionato olfatto ormai obsoleto odore orticante.
Oberato, ostentatamente ostruisco obbrobri orpelli ossidati, occultando ori occhieggiati.
Oltre... orridi ordini... offuscano obliose ombre.
Oppure ornano.

0 commenti:

Posta un commento