2 settembre 2016

Silenzio

In genere le frasi, per quanto belle e profonde siano, fanno effetto soltanto sugli indifferenti, ma non sempre possono soddisfare chi è felice o infelice, e perciò la più alta espressione della felicità o dell’infelicità è per lo più il silenzio; gli innamorati si capiscono meglio quando stanno zitti, e un discorso caldo e appassionato detto su una tomba commove soltanto gli estranei, ma alla vedova e ai figli del morto sembra freddo e futile.

— (Anton Čechov, Nemici, 1887, trad. Leone Ginzburg)

0 commenti:

Posta un commento