5 settembre 2016

Una storia

Hai capito cosa intendo? In pratica, secondo me, la forma che abbiamo, il nostro viso, con gli zigomi, le guance, le fossette, il mento, la bocca, le labbra, tutto questo, queste forme, sono state definite nei secoli dei secoli dallo scorrere delle lacrime. Però non pensare che mi riferisca soltanto alle lacrime di dolore. Certo quelle anche. Per l'amor di dio, ma penso anche a quelle di gioia o commozione. No. Va bene, in realtà pensavo alle lacrime di dolore. Perdonami. Ho mentito. O meglio, no. Non ho mentito. Volevo solo edulcorare la cosa. Insomma, non volevo dirti una cosa triste. Anche se so che tu, così bella solare e sorridente, non sei mai triste. Guarda il tuo viso, com'è liscio. È liscio. Tu non hai mai pianto figlia mia?

— Gipi

0 commenti:

Posta un commento