19 ottobre 2016

Buonanotte del 19 ottobre 2016

Vorrei essere un poeta sociale, di quelli che scrivono versi duri come pane raffermo,versi osceni, grassi, asfissianti.Ma sono in un giardinoche ti aspetto,tu arrivi all'improvviso,con la tua gonna cortissima,e il vento apre tutte le prigioni.

— Liberamente estratto da “Il poeta frustrato” Alexis Díaz Pimienta

0 commenti:

Posta un commento