8 novembre 2016

Tragicità

La nostra è un’epoca essenzialmente tragica, perciò ci rifiutiamo di prenderla tragicamente.
Il cataclisma c’è stato, siamo tra le macerie, e cominciamo a costruire nuove piccole comunità, a nutrire nuove piccole speranze. È un lavoro notevolmente difficile, ormai non c’è nessuna strada spianata verso il futuro, dobbiamo aggirare gli ostacoli o scavalcarli.
Dobbiamo vivere, non importa quanti cieli ci siano crollati addosso.
Questa era, più o meno, la situazione di Costance Chatterley.
La guerra le aveva fatto crollare il mondo addosso.
E aveva dovuto rendersi conto che bisognava vivere e imparare.

— David Herbert Lawrence, L'amante di Lady Chatterley

0 commenti:

Posta un commento