21 aprile 2017

Donne innamorate

C'è una differenza totale tra l'essere realmente sensuali e il lasciarsi andare alla viziosa, deliberata sregolatezza mentale a cui si dedica la nostra specie. Nelle nostre notti teniamo sempre la luce accesa, così che ognuno di noi possa sorvegliare se stesso, così che alla nostra mente non sfugga nulla. E invece bisogna abbandonarsi, dimenticare se stessi, prima di poter conoscere la realtà dei sensi, bisogna lasciarsi andare e rinunciare alla propria volontà, questo si deve fare. Imparare a non essere, prima di essere. Noi, però, ci siamo fatti un tale superiore concetto di noi stessi! E questo è il punto! Siamo così presuntuosi e insieme così miseri! Non sappiamo cosa sia dignità, amor proprio, siamo solo vanità, tanta vanità in questa nostra struttura di cartapesta. Preferiremmo morire piuttosto che ripudiare le nostre meschine, sagge, pretenziose deliberazioni».

— David Herbert Lawrence

0 commenti:

Posta un commento