19 giugno 2017

Erano...

Erano ancora nella fase più felice dell’amore. Erano pieni di illusioni coraggiose nei riguardi l’uno dell’altra, illusioni tremende, per le quali la comunione dell’io con l’io pareva su un piano in cui nessun’altra relazione umana importava. Pareva a entrambi di esservi arrivati con una innocenza straordinaria, come se una serie di puri casi li avesse spinti ad unirsi, tanti casi che alla fine erano costretti a concludere di esser fatti l’uno per l’altra.

Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte

0 commenti:

Posta un commento