28 marzo 2016

George Saunders

C’è un equivoco in ciascuno di noi, anzi, una malattia: l’egoismo. Ma esiste anche una cura. […] per quanto potete, abbondate in gentilezza. Fate le cose che vi orientano verso grandi interrogativi, ed evitate quelle che vi svalutano e vi rendono banali. La parte luminosa di voi che esiste al di là del carattere – la vostra anima, se volete – è fulgida e brillante come ogni altra mai esistita. Fulgida come quella di Shakespeare, come quella di Gandhi, come quella di Madre Teresa. Spazzate via tutto ciò che vi separa da questo luogo segreto, luminoso. Credete nella sua esistenza, imparate a conoscerlo meglio, coltivatelo, condividetene i frutti senza risparmio.

George Saunders, L’egoismo è inutile, 2013

0 commenti:

Posta un commento