Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2015

Buonanotte del 31 luglio 2015

Il migliore fra gli uomini è colui che arrossisce quando lo lodi e rimane in silenzio quando lo diffami.
Kahlil Gibran - Uomo

Pablo Picasso

Immagine
Pot glass and book

Vietato l'ingresso alle donne

Racconti semiseri di un'universitaria 
I gruppi di lavoro per il laboratorio del 1º anno si erano appena formati. A me erano toccati due ragazzi. Uno di essi aveva fatto capire immediatamente quali fossero le sue intenzioni: lavorare poco e senza alcuna fretta. L'altro, perito tecnico elettronico, fresco di assunzione nella locale filiale di una nota ditta di Elettronica, si era a sua volta presentato: amava passare il tempo in fitta e piacevole conversazione col professore di laboratorio, che trasudava una profonda ammirazione per chiunque si mantenesse agli studi. Il laboratorio conteneva circa 12 gruppi, variamente assortiti per sesso e provenienza geografica, tutti al loro primo esperimento. Il docente ne aveva dato la traccia, che richiedeva una serie di misure effettuate con uno strumento da costruire ex-novo. L'unico del mio gruppo in grado di progettare e disegnare era, neanche a dirlo, il perito tecnico, il quale si mise all'opera non prima di aver ricevuto…

Fleur Jaeggy

Immagine
Il 31 luglio del 1940, nasce a Zurigo Fleur Jaeggy


Nelle vite di collegio ciascuna di noi, se ha un po' di vanità, si costruisce la propria immagine, una specie di doppia vita, si inventa un modo di parlare, di camminare, di guardare.
(I beati anni del castigo, Premio Bagutta 1990)

Buongiorno del 31 luglio 2015

Sappi sperare, attendi che cresca la marea
come a riva una nave - e sia lieve salpare.

Antonio Machado

Buonanotte del 30 luglio 2015

Ho interrogato la mia ragione; le ho domandato che cosa essa sia: questa domanda l'ha sempre confusa.
Voltaire - Ragione

Le virtù dimenticate del cinico

Ci fu una lunga era dell’umanità in cui la oralità fu primaria. La letteratura e la comunicazione erano affidate alla parola e alla memoria, i miti e la loro rielaborazione nei grandi poemi come l’Odissea e l’Iliade erano il risultato di stratificazioni della memoria, della comunicazione bocca a orecchio, ancora nella Grecia di Platone o nella Roma di Cesare e Cicerone. Mnemosine. la memoria, e Hermes, il messaggero alato, erano fondamentali nella cultura. Poi venne l'era della scrittura e della stampa che è durata fino all'avvento della televisione nella quale, ne abbiamo ricordo vivissimo, la scrittura era quasi la stessa cosa della verità, quello che scrivevano i libri e i giornali aveva qualcosa di indiscutibile, generazioni di piemontesi hanno chiamato "la Stampa" la busiarda, la bugiarda ma per un’affettuosa parodia della dissacrazione, in realtà tutti erano convinti che ciò che appariva stampato era la verità. Ne era convinta a tal punto anche la classe dirig…

Buongiorno del 30 luglio 2015

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di Sole:
ed è subito sera.

— Salvatore Quasimodo

Buonanotte del 29 luglio 2015

Giudica un uomo dalle sue domande piuttosto che dalle sue risposte.

Voltaire - Uomo

Gustave Caillebotte

Immagine
Orchids, c.1893

8 lezioni di vita che ci ha lasciato Tiziano Terzani #4

Immagine
Gli alberi sono vivi e tutto ha diritto di vivere
"Noi pensiamo sempre che gli alberi sono cose che si possono tagliare per fare legna... Allora a questo ho messo gli occhi... Li ho messi per mio nipote così che gli potevo spiegare che questo albero ha vita. Tutto ha diritto a vivere, anche quest'albero, e anche se un giorno andrà tagliato, perché altrimenti cadrà sulla casa, bisognerebbe almeno parlargli e chiedergli scusa". (Tiziano Terzani) Gli alberi sono vivi e tutto ha il diritto di vivere. Se abbattiamo un albero, perdiamo una parte di noi stessi, ancora di più se lo facciamo senza motivo, per profitto e senza il minimo rispetto per il Pianeta. Anche gli alberi sono vivi e dovremmo chiedere loro scusa prima di abbatterli.

Mario Puccini

Immagine
Il 29 luglio 1887 - nasce a Senigallia Mario Puccini


Lui la gusta all'odore la Maremma, ma noi che la lavoriamo ci spelliamo altro che il naso! Capitino quassù, se hanno il coraggio: e vedranno per la madonna l'odore di Maremma che gli do io!

(L'inganno della carne)

Buongiorno del 29 luglio 2015

Primo: Non coltivare cattivi pensieri.
Secondo: Esercitati con dedizione.
Terzo: Studia tutte le arti.
Quarto: Conosci anche gli altri mestieri.
Quinto: Distingui l’utile dall’inutile.
Sesto: Riconosci il vero dal falso.
Settimo: Percepisci anche quello che non vedi con gli occhi.
Ottavo: Non essere trascurato neppure nelle minuzie.
Nono: Non abbandonarti in attività futili.

— Miyamoto Musashi, Il libro dei cinque anelli

Buonanotte del 28 luglio 2015

Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino; quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare.
Oscar Wilde - Guerra

Christine Lafuente

Immagine

Il chewing-gum

Quando gli americani arrivarono in Italia, in tempo di guerra, oltre alle profumate sigarette, portarono un mucchio di altre cose da noi allora sconosciute, o quasi. La Coca-Cola, per fare un esempio, il burro di arachidi, i pancakes (le frittelle di Paperino) e il chewing-gum. Insieme alle cioccolate (le Hershey) e le multicolori caramelle col buco foggiate a ciambella di salvataggio (le Life Savers), i G.I. statunitensi gettavano ai ragazzini misteriosi pacchettini oblunghi; una volta scartati, questi rivelavano delle tavolettine anch'esse oblunghe e odorose. Caramelle americane? Forse. Ma che fare di quelle strane caramelle? Via lesti in bocca. Però, mastica mastica, quella caramella perdeva sapore e non si scioglieva, e fu quindi rapidamente inghiottita. Avevamo fatto conoscenza con la gomma da masticare. Ma finita la guerra finito il chewing-gum? No, ovviamente, perchè l'ondata masticatoria non accennava a diminuire (soprattutto fra i ragazzi) e uscirono italianissimi p…

Karl Popper

Immagine
Il 28 luglio 1902 nasce a Vienna il filosofo ed epistemiologo britannico di origine austriaca Karl Popper


Nessun libro può essere veramente compiuto. Mentre vi lavoriamo sopra, impariamo abbastanza da trovarlo immaturo nel momento in cui ce ne distacchiamo.
(La società aperta e i suoi nemici)

Buongiorno del 28 luglio 2015

Come ci si sente stupidi a pensare a tutto il tempo che sprechiamo desiderando di essere altrove.

Paolo Giordano - La solitudine dei numeri primi

Buonanotte del 27 luglio 2015

Donna incostante è quella che non ama più; volubile, quella che già ne ama un altro; irresoluta, quella che non sa se ama e che cosa ama; indifferente, quella che non ama nulla.
Jean de la Bruyère - Donna

William Turner

Immagine
Ulysses Deriding Polyphemus - 1829

Sorelle

Quella non può pretendere di continuare ad entrare ed uscire dalla mia vita a suo comodo. Non sono una sala d`aspetto. Sorella, sorella. Cosa vuol dire sorella? Stronza, ecco cosa vuol dire. Avevo tredici anni quando se n`è fuggita da casa. "E`amore", disse. Chiuse con affanno felice la lampo del borsone di plastica verde, con quelle che parevano tutte le sue cose. Ci feci una malattia. Ma era la sua vita. Fuggire, fuggire, senza mai sapere dove. Ed io in questa vecchia casa ad aspettare, che desse un segno di vita, che almeno tornasse per riempire altre borse, per sempre. Ed invece si riaffacciava alla porta di casa soltanto per farsi coccolare. Ed ogni volta con le sue storie d'angeli custodi e di piedi freddi. La malinconia di quando era bambina, ecco cos`era a farle vedere il suo angelo custode. Balle, balle con le piume candide, ma sempre balle. Ed io davvero ero ancora bambina. Qualche settimana a farsi scaldare il cuore e poi di nuovo in fuga. Ad inseguire una q…

Julien Gracq

Immagine
Il 27 luglio del 1910 nasce a Saint-Florent-le-Vieil Julien Gracq


Quando penso ai miei anni da studente, mi rallegro ancora della fortuna che mi fece scegliere una disciplina ancora allo stato nascente, come era allora la geografia, mentre i miei compagni si affollavano nelle strade senza imprevisti e senza orizzonti dell'epigrafia latina o dell'archeologia greca.
(Carnet du grand chemin)

Buongiorno del 27 luglio 2015

Se non si osa nulla non si può neppure vincere nulla.

Bertolt Brecht

Buonanotte del 26 luglio 2015

Di tutti i piaceri che conosciamo, già il semplice tentativo di conseguirli è piacevole. L'impresa risente della qualità della cosa a cui mira.

Michel Eyquem de Montaigne - Piacere

Alex Kim

Immagine
“Labyrinths”, Painting, Mixed media on canvas, 2011

Perché la luna e in cielo

Cerca di guardare la Luna, se apri una finestra della tua casa guardala per un attimo. Sai, a me dà una sensazione di solitudine: è là, da sola, e i suoi crateri ti lasciano immaginare due occhi tristi e una bocca semiaperta un po' corrucciata. Devi sapere che la Luna in cielo non è sola, ha tante compagne: se osservi bene vedrai che intorno a lei ci sono tante Stelle. Proprio per loro, tanto tempo fa, è stata creata la Luna.
In un giorno che si perde nella notte dei tempi, quando il Sole tramontava, nel cielo c'erano solo le Stelle. Le Stelle si sentivano sole in quel grande lenzuolo blu. Decisero allora tutte insieme di andare da un grande Mago potente che viveva in una caverna terrestre. Timorose, varcarono l'ingresso della caverna, in fondo c'era una luce di ghiaccio. Si avventurarono rotolando e precipitarono in un tunnel scivoloso. Si ritrovarono in una camera con le pareti di roccia brillante. Al centro, su un trono verde di smeraldo, c'era un nobile vecchi…

Carl Gustav Jung

Immagine
Il 26 luglio 1875 - nasce a Kesswil lo psicanalista svizzero Carl Gustav Jung


Io sono dell'opinione che la psiche sia la cosa più potente del mondo. Essa, anzi, è la madre di tutte le cose umane, della cultura e della guerra morifera.

*** E' più facile andare su Marte che penetrare nel proprio io. (Sul rinascere)

*** Il debito che abbiamo con il gioco dell'immaginazione è incalcolabile.

(Tipi psicologoci)

Buongiorno del 26 luglio 2015

E’ meglio vivere la propria vita in modo imperfetto piuttosto che vivere in modo perfetto l’imitazione di quella di un altro.
Elizabeth Gilbert

Buonanotte del 25 luglio 2015

Da un uomo grande c'è qualcosa da imparare anche quando tace.

Seneca - Uomo

Lyonel Feininger

Immagine
Blue Coast, 1944

Il lungo viaggio

Era una notte che pareva fatta apposta, un’oscurità cagliata che a muoversi quasi se ne sentiva il peso. E faceva spavento, respiro di quella belva che era il mondo, il suono del mare: un respiro che veniva a spegnersi ai loro piedi. Stavano, con le loro valige di cartone e i loro fagotti, su un tratto di spiaggia pietrosa, riparata da colline, tra Gela e Licata; vi erano arrivati all’imbrunire, ed erano partiti all’alba dai loro paesi; paesi interni, lontani dal mare, aggrumati nell’arida plaga del feudo. Qualcuno di loro, era la prima volta che vedeva il mare: e sgomentava il pensiero di dover attraversarlo tutto, da quella deserta spiaggia della Sicilia, di notte, ad un’altra deserta spiaggia dell’America, pure di notte. Perché i patti erano questi - Io di notte vi imbarco - aveva detto l’uomo: una specie di commesso viaggiatore per la parlantina, ma serio e onesto nel volto - e di notte vi sbarco: sulla spiaggia del Nugioirsi, vi sbarco; a due passi da Nuovaiorche... E chi ha par…

Vladimir Vysockij

Immagine
Il 25 luglio 1980 - muore a Mosca l'attore, poeta e cantante russo Vladimir Vysockij


Sparse le fucilazioni non ci hanno falciato / noi vivevamo non osando alzare gli occhi / anche noi figli di terribili anni della Russia.

(Mai ho creduto ai miraggi)

Buongiorno del 25 luglio 2015

La vita non si racconta, te l’ho già detto, la vita si vive, e mentre la vivi è già persa, è scappata.
— Antonio Tabucchi

Buonanotte del 24 luglio 2015

Chi descrive il proprio dolore, anche se piange è sul punto di consolarsi.

Ugo Ojetti - Dolore

Carlo Carrá

Immagine
Il bersaglio (1928)

8 lezioni di vita che ci ha lasciato Tiziano Terzani #3

Immagine
Essere vegetariani

"Violenza produce violenza, non c'è niente da fare. Per questo anche il mio essere vegetariano è una scelta morale. Ma come si può allevare la vita per ucciderla e mangiarsela, come si può ottenere in delle spaventose gabbie migliaia e migliaia di polli a cui si debba tagliare il becco perché non becchino le galline che gli stanno a fianco... Tutto per ingrassare, tutto perché possiamo avere anche noi parte di questa realtà... Hai mai sentito le urla di un macello di maiali? Come puoi mangiare i maiali?". (Tiziano Terzani – Documentario Anam) Tutta la nostra società è fatta di violenza, sottolinea Terzani, e la violenza non può che produrne altrettanta, a partire da ciò che avviene negli allevamenti, dove gli animali sono rinchiusi in condizioni innaturali, che vanno contro la loro libertà e il ciclo della loro vita. Ma per mangiare soddisfando il loro piacere a tavola gli uomini fanno questo ed altro.

Filippo Tuena

Immagine
Il 24 luglio del 1953, nasce a Roma Filippo Tuena


Come mi definirei, si chiede, forse narratore, cercatore di storie; certamente narratore se dovesse scegliere una sola parola, cercatore di storie se potesse concedersi il lusso di tre parole.
(Le variazioni di Reinach, Premio Bagutta 2006)

Buonanotte del 23 luglio 2015

C'è un solo piacere, quello di essere vivi; tutto il resto è miseria.

Cesare Pavese - Piacere

John Singer Sargent

Immagine

Gambe

Una faticaccia: le case sono vecchie, pochissime hanno l'ascensore; non c'era proprio posto nella tromba delle scale. Per la strada, ogni cinquanta, cento metri salta fuori un ponte: almeno una ventina di gradini da salire e scendere. Poche malattie di cuore, a Venezia. Tanti acciacchi alle ossa, reumatismi provocati dall'umidità. Continuerai a satire e a scendere anche nelle calli: Venezia non è mai piatta, è un continuo dislivello, tutta groppe, dossi, gnocchi, schiene gibbose, avvallamenti, depressioni, displuvi; le fondamente digradano verso i rii, i campi sono trapuntati dai tombini come bottoni affondati nei gonfiori di una poltrona. Questo capitolo, oltre alle gambe, è dedicato pertanto anche al labirinto: o meglio, alla coppia di labirinti corporei, le due chiocciole in fondo alle orecchie che ti danno il senso dell'equilibrio. Io non so quanto sia vera questa storia, te la rivendo cosi come me l'hanno raccontata: conta le colonne del palazzo Ducale, sul l…

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Immagine
Il 23 luglio del 1957, muore a Roma, Giuseppe Tomasi di Lampedusa


Noi fummo i Gattopardi, i Leoni: chi ci sostituirà saranno gli sciacalletti, le iene; e tutti quanti, gattopardi, sciacalli e pecore, continueranno a crederci il sale della terra.
(Il Gattopardo)

Buongiorno del 23 luglio 2015

La teoria non impedisce ai fatti di verificarsi.

— Sigmund Freud

Buonanotte del 22 luglio 2015

Anche le sofferenze immaginarie sono reali.

Alessandro Morandotti - Dolore

Anna Ancher

Immagine

La battaglia

La notte stava per finire. Era stato un sonno agitato, la mancanza di luce della sera prima aveva portato a cambiare i programmi e le strategie: il giorno che stava per sorgere poteva essere l'ultimo... di una vita solitaria. Da tempo lo si attendeva, c'era stato un giuramento e quindi si doveva affrontare il proprio destino. Molti l'avevano giá fatto naturalmente con esiti diversi; era logico, come poteva non esserlo: "o si vive o si muore" aveva proferito il suo miglior amico Carlo, che certo non "brillava" per ottimismo! No. non doveva abbattersi: alle prime luci del giorno avrebbe affrontato il suo destino, avrebbe coraggiosamente visto, senza abbassare gli occhi e scappare, il nemico giallo! L'avrebbe distrutto anche a morsi, se l'avesse potuto fare! Si agitava nel dormiveglia, freddo di quella mattina d'autunno; la tenue nebbia s'attardava ancora tra i cespugli della campagna mentre il primo raggio di sole s'insinuava tra le t…

Indro Montanelli

Immagine
Il 22 luglio del 2001, muore a Milano Indro Montanelli


E io guardandolo a mia volta, mi domando come ha fatto, come fa quest'uomo [De Gasperi], che non sa far ridere nessuno e che nessuno riesce a far ridere, a governare da tanti anni gli italiani. Badate: è uno dei più grossi e incomprensibili misteri della storia contemporanea.
(Pantheon Minore, Premio Bagutta 1951)

Buongiorno del 22 luglio 2015

La felicità non è il bene della vita, il bene della vita è la vita stessa, quando pulsa e non importa se per il dolore o la gioia.
— Nadia Fusini

Buonanotte del 21 luglio 2015

Amore è desiderio di conoscenza.

Cesare Pavese - Amore

Otto Freundlich

Immagine
Untitled, c. 1938.

Lentamente Muore

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente
chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo
quando è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita,
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore
chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in sé stesso.

Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorn…

Massimo Bontempelli

Immagine
Il 21 luglio del 1960 muore a Roma lo scrittore Massimo Bontempelli


L'amore mio era vero, sai; quello no, nessuno l'ha messo lì fabbricato dentro di me: sono io, quello, l'amore mio, sai? Tutto vero l'amore mio. Il resto no, no: la donna tua non vera, è, cosa fa tu della tua donna fabbricata tutta?
(Minnie la candida)

Buongiorno del 21 luglio 2015

Ho passato con lui tutta la vita, stava con me anche quando non c’era. Nella mia testa io dormivo con lui e con lui mi svegliavo la mattina. Tutti questi anni non ho mai cessato di amarlo, è stata una cosa bella ma insopportabile. Gli amori impossibili non finiscono mai, sono quelli che durano per sempre.
— F. Ozpetek

Buonanotte del 20 luglio 2015

Viviamo solo per scoprire nuova bellezza. Tutto il resto è una forma d'attesa.

Kahlil Gibran - Bellezza

Maria Mann

Immagine
I Thought We Had An Understanding

La luna blu

Così, viaggiando nel tempo, nei giorni, conosci milioni di anime. Ci parli, sorridi, le guardi, di tanto in tanto ti fermi, ricambi gli sguardi. Poi però riprendi il tuo cammino. D’improvviso ne incontri una che stravolge il senso del tuo percorso per sempre, mobilita inevitabilmente le vecchie prospettive territoriali e oserei dire anche l’origine del tuo cielo, la direzione dei tuoi occhi. Dopodiché nulla sarà più maledettamente uguale. Mai più. E nel preciso istante in cui te ne accorgerai capirai perché da tutto il resto sei sempre andato via.
Massimo Bisotti

Francesco Petrarca

Immagine
Il 20 luglio del 1304, nasce ad Arezzo Francesco Petrarca

Si tosto come aven che l'arco scocchi, buon sagittario di lontan discerne, qual colpo è da sprezzare e qual d'averne fede ch'al destinato segno tocchi; similmente il colpo de' vostr'occhi, Donna, sentiste a le mie parti interne dritto passare, onde conven ch'eterne lagrime per la piaga il cor trabocchi.
(Canzoniere, LXXXVII)

Buongiorno del 20 luglio 2015

Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato.
— Franz Kafka

Buonanotte del 19 luglio 2015

Amo molto parlare di niente. È l'unico argomento di cui so tutto.

Oscar Wilde - Ragione

Sam Francis

Immagine
(1923-1994) Untitled, 1974

George Cruikshank

Immagine
Il 27 settembre del 1792, nasce a Londra George Cruikshank illustratore delle opere di Dickens


Il genio umoristico di Dickens è legato al suo senso morale. La sua comicità si esprime al massimo della forza quando scopre nuovi peccati.
(George Orwell)

Leonida Rèpaci

Immagine
Il 19 luglio del 1985, muore a Roma Leonida Rèpaci, fondatore del Premio Viareggio


Siamo anime furibonde come la terra che ci diede i natali. Esser nati in Calabria è un grande privilegio e anche un grande ostacolo. Qui la miseria, la canicola, il terremoto impastano un'umanità vulcanica e sfrenata. Gl'istinti cozzano contro le idee innate del bene, della bellezza, dell'amore...
(I fratelli Rupe, Premio Bagutta 1932)

Buongiorno del 19 luglio 2015

Oh, quando finalmente vedrai quel momento in cui ti renderai conto che il tempo non ti riguarda più, e sarai tranquillo e in pace, e non ti importerà del domani e sarai pienamente soddisfatto di te! Vuoi sapere che cosa rende gli uomini avidi di futuro? Il fatto che nessuno è mai realmente appartenuto a se stesso.
Lucio Anneo Seneca - Lettere a Lucilio

Buonanotte del 18 luglio 2015

Vedi di non chiamare intelligenti solo quelli che la pensano come te.

Ugo Ojetti - Atteggiamento

Kenneth Noland

Immagine
Refresh by Kenneth Noland, 1999

La banana

Noi siamo quelli della banana. Abbiamo, miracolosamente, e di poco, evitato le fasce, quel sistema ignobile di costrizione che voleva tutti gli infanti trasformati in mummie-egizie, ma l'infame banana no, non siamo riusciti ad evitarla. Appena nati, innocenti, incolpevoli, hanno preso i nostri primi scarsi capelli e li hanno foggiati in modo che, sulla fronte, emergesse un ricciolone enorme e cavo, un vezzo al quale in nessun modo potevamo ribellarci, una specie di grottesco cannolo che sovrastava i nostri occhi, da poco spalancati sul mondo. Non solo ai maschi è stata imposta tale umiliazione, alla quale evidentemente era impossibile opporsi, ma anche alle femmine toccò questa triste sorte - in più, per loro, con l'aggravante di un lezioso fiocchetto, una piccola farfalletta di stoffa a coronamento del tutto. Poi, non paghi, ci hanno fotografato. Ma non in casa, perchè allora quasi nessuno aveva una macchinetta casalinga, non come ora che, con l'ausilio di ignobili telef…

Fernanda Pivano

Immagine
Il 18 luglio del 1917, nasce a Genova la scrittrice Fernanda Pivano


Pavese voleva che leggessi "Addio alle armi" per farmi capire la differenza tra la letteratura inglese e quella americana. Gli altri libri che mi lasciò quella sera con questa intenzione furono l'"Antologia di Spoon River" di Edgar Lee Master, l'"Autobiografia" di Sherwood Anderson, e i "Fili d'erba" di Walt Whitman.
(Amici scrittori)

Buongiorno del 18 luglio 2015

La passione di un uomo è come un incendio che scoppia nell’erba alta e arida: divampa ardente e furioso, ma viene domato ben presto. Una donna è come il calderone di un mago, che deve sobbollire a lungo sui carboni prima di poter sprigionare il suo incantesimo. Sii rapido in tutto, tranne che nell’amore.
Wilbur Smith

Buonanotte del 17 luglio 2015

Una vita sprecata è una morte precoce.

J.W.Goethe - Vita

Vittorio Zecchin

Immagine
(1878-1947) Le Stelle (The Stars), undated Wolfonsian Museum, Miami.

Piazza Maria Teresa

Quando improvviso
un gran vento d’autunno
stacca dai lecci
foglie appena appassite
il verde tappeto acquarello
che svaria tra giallo e
tabacco
è letto di anime vive
che ridono all’ultimo sole.

Emilio Gay (da Le Ali di Pegaso)

Alfonso Gatto

Immagine
Il 17 luglio 1909 - nasce a Salerno lo scrittore e poeta Alfonso Gatto


Sorriderti forse è morire,
porgere la parola
a quella terra leggera
alla conchiglia in rumore
al cielo della sera,
a ogni cosa che è sola
e s'ama col proprio cuore.

(Sorriderti, Poesie d'amore)

Buongiorno del 17 luglio 2015

Il problema non è il problema, il problema è il tuo atteggiamento rispetto al problema. Comprendi?
— Jack Sparrow

Buonanotte del 16 luglio 2015

Una vita che miri principalmente a soddisfare i desideri personali conduce prima o poi a un'amara delusione.

Albert Einstein - Vita

Wassily Kandinsky

Immagine
Several Circles, 1926

L' ego!

Sapessi quante persone ho amato, odiato, sentito vicine oppure lontane in questi anni vissuti tre metri sopra il modem. Era tutto vero, ma solo per finta. Ecco, e se un giorno ci svegliassimo in un'altra dimensione e ci rendessimo conto che è stata solo una finzione scenica? La vita intendo, e non solo quella online. Ma allora perché ci ostiniamo così tanto a sopra-(v)vivere, anche a noi stessi? Una risposta provo a darla, ma non credo ti piacerà: l'ego!
— cit.

Etichette